20 Gen. 2021 | 16:43
Meteo: PROSSIMI GIORNI, TRENO di PERTURBAZIONI con Forti VENTI e PIOGGE Abbondanti. Le PREVISIONI fino a Venerdì

Brusco cambiamento. Arrivano forti piogge e temporali

Brusco cambiamento. Arrivano forti piogge e temporali
Nei prossimi giorni un treno di perturbazioni raggiungerà il nostro Paese provocando il ritorno (dopo un periodo più asciutto) di piogge abbondanti, accompagnate pure da forti venti.
Scopriamo dunque insieme l'evoluzione attesa e le zone maggiormente colpite dal maltempo, con le previsioni fino alla giornata di venerdì.

Dopo un mercoledì già contrassegnato dai primi segnali di un cambio della circolazione, sarà nel corso di giovedì 21 che l'Italia verrà interessata da un più evidente peggioramento. Tutto il nostroPaese si troverà infatti sotto uno spesso tappeto di nubi, pronte a provocare precipitazioni sparse, ma frequenti e pure qualche temporale, con la neve che, complice un aumento della temperature, scenderà solo sui rilievi.
Partendo dalle regioni del Nord, sarà d'obbligo tenere un ombrello a portata di mano praticamente ovunque, fatta eccezione quasi esclsuivamente per l'estremo Nordovest (segnatamente, in Piemonte) graziato da un contesto un pochino più asciutto. Da segnalare qualche nevicata sui rilievi alpini, ma fino a bassa quota solo ove persisteranno ancora alcune sacche d'aria più fredda, peraltro con tendenza all'innalzamento delle quote.
Altre precipitazioni interesseranno gran parte del comparto centrale tirrenico e, in particolare, la Sardegna, la Toscana e il Lazio, aree dove sarà anche possibile lo sviluppo di isolati temporali.
Più asciutto invece il tempo sull'area adriatica e al Sud, con le prime piogge che, verso la serata, raggiungeranno tuttavia i settori settentrionali della Campania.
Attenzione al graduale rinforzo dei venti di Libeccio su gran parte dei bacini.

Venerdì 22, sotto l'incalzare di un ulteriore e deciso rinforzo dei venti sud-occidentali e complice la formazione di un vortice di bassa pressione sul finire della giornata, il tempo andrà decisamente peggiorando al Nord e un po' su tutte le regioni tirreniche, con forti precipitazioni, temporali e nevicate a tratti copiose sull'arco alpino sopra i 1000 metri di quota (mediamente intorno ai 1500/1600 metri sulla dorsale centrale appenninica).
Nel pomeriggio ci attendiamo una fase temporalesca piuttosto intensa tra Liguria di levante e alta Toscana, nonché tra il basso Lazio e la Campania, con possibili locali nubifragi.
Tante nubi, ma tempo più asciutto invece sul lato adriatico e sul resto del Sud.

In questo contesto di forte maltempo, segnaliamo tuttavia una generale ripresa delle temperature, più apprezzabile nei valori massimi al Sud e, viceversa, in quelli minimi al Centro-Nord, dove si attenuerà sensibilmente il freddo notturno dei giorni scorsi, grazie alla rotazione dei venti dai quadranti sud-occidentali, i quali tuttavia comprometteranno il meteo anche per gran parte del weekend.






Torna alla home notizie